I cambiamenti climatici

Vi ricordate il secondo obiettivo di sviluppo sostenibile che l’ONU ha posto per il 2030 “sconfiggere la fame nel mondo”? Un global goal che chiama le Nazioni a cooperare per far sì che in tutto il Pianeta nessuno soffra più la fame o la malnutrizione.  

I cambiamenti climatici che mettono a rischio il nostro Pianeta Terra ostacolano il raggiungimento di tale obiettivo.

 

La nostra casa, la Terra, ci fornisce il cibo e le risorse per vivere. Se lei sta bene, noi stiamo bene. Se lei è malata e ha la febbre, come dimostrano le temperature in costante aumento e una maggiore concentrazione di gas serra nell’atmosfera, questo si ripercuote negativamente sulle nostre vite, con conseguenze dirette anche sul sistema alimentare. Eventi meteorologici eccezionali come siccità, inondazioni e incendi incidono sulla produzione, sul costo e la disponibilità alimentare. A causa dei cambiamenti climatici, il suolo diventa inadatto a essere coltivato: un terreno impoverito produce alimenti meno nutrienti e in minor quantità.

Cosa possiamo fare noi? Dobbiamo rispettare e tutelare la Terra con piccoli gesti quotidiani per ridurre gli sprechi e i consumi, come fare la raccolta differenziata e scegliere i mezzi di trasporto pubblico che inquinano meno.

Le buone azioni sono contagiose: passa parola!