6 regole per l’igiene in cucina

Perché il cibo sia veramente sicuro è importante tenere presenti alcune regole per l’igiene personale, degli strumenti e dell’ambiente in cui si cucina.

I ristoranti sono sottoposti a periodici controlli sanitari per verificare l’igiene, e hanno regole su come comportarsi quando ci si trova all’interno della cucina.

Certo, in casa non è la stessa cosa, ma bisogna comunque seguire alcune semplici ma importanti regole. Una la conoscerai sicuramente, ed è lavarsi le mani prima e dopo i pasti!

1. Attenzione ai capelli
Oltre a tenere le mani pulite, per evitare di portare in cucina microrganismi che vivono sulla pelle, gli chef indossano un copricapo e non possono cucinare se prima non si sono cambiati i vestiti e tolti bracciali, orecchini e anelli. Anche tu quando aiuti a cucinare, raccogli i capelli e non indossare indumenti sporchi!

2. Coprire il cibo cotto e crudo
Gli chef in cucina coprono sempre le pietanze con coperchi, piatti puliti o pellicole, per impedire ai microrganismi dell’aria di contaminarlo. Prendi esempio da loro e non lasciare il cibo all’aria per troppo tempo.

3. Scongelare con cura
Quando si scongelano gli alimenti, è bene eliminare il liquido di scongelamento perché spesso contiene microrganismi che non devono entrare in contatto con altri cibi.

4. Assaggiare sì ma con strategia
Anche i grandi chef assaggiano le loro pietanze per sentire se hanno il giusto sapore o sono cotte, ma bisogna fare attenzione che la saliva non finisca nel cibo! Come fare quindi? Prendi una piccola porzione di cibo con un cucchiaio pulito e mettila in una scodella o in un piatto, e non riutilizzare lo stesso cucchiaio, ma lavalo o cambialo.

5. Su le mani!
Non toccare con le mani nude il cibo preparato e le superfici interne dei piatti. Nei ristoranti chi cucina deve indossare sempre guanti puliti per fare le porzioni e mescolare i piatti, prendi spunto e aiutati con mestoli, posate e attrezzi dedicati.

6. Lavare bene i piatti
Una volta finito di mangiare, pulisci bene i piatti: non interrompere il ciclo della lavastoviglie in modo che ogni residuo di cibo venga eliminato. In più, è bene tenere i detersivi lontani dai cibi da cucinare o cotti, in modo che non ci sia possibilità di contatto.