La lavastoviglie cuoce con gusto!

Hai mai visto nessuno cuocere le pietanze in lavastoviglie? Sembra fantascienza…ma questa tecnica rivoluzionaria di cottura è un modo per cucinare prelibatezze mentre si lavano i piatti: si sfruttano il vapore e l’acqua di lavaggio ottimizzando così risorse energetiche.

È naturalmente importante seguire le regole: utilizzare la lavastoviglie a pieno carico e scegliere cosa cucinare in base al lavaggio previsto.

Facciamo un esempio pratico con l’uovo. Se abbiamo stabilito:

– il lavaggio intensivo (70 – 75 °C) > otterremo un uovo sodo.

– il lavaggio normale (60 – 65 °C) otterremo un uovo l’uovo bazzotto.

– il programma ECO (50 – 55 °C), otterremo un uovo alla coque.

Lo stesso vale per carne, pesce, molluschi, frutta e ortaggi!

I vantaggi di questo metodo innovativo sono tantissimi: la cottura in lavastoviglie, soprattutto se a bassa temperatura, consente di preservare il gusto e le proprietà nutritive degli alimenti. I sapori dei cibi vengono esaltati naturalmente senza l’impiego di dosi massicce di grassi e sale.                        Bisogna necessariamente seguire qualche regola in modo che questo metodo sia sicuro e il risultato garantito:

  • cucinando a bassa temperatura non si eliminano i batteri dannosi. Utensili e contenitori devono essere accuratamente igienizzati per evitare la proliferazione batterica;
  • i cibi non devono venire in contatto con il detersivo. È fondamentale usare contenitori ermetici come vasetti di vetro o sacchetti per il sottovuoto idonei alla cottura;
  • La cottura nei vasetti esalta le caratteristiche dei cibi. Gli alimenti da cuocere devono essere, di alta qualità, freschissimi o correttamente conservati prima della cottura.

Ti piace sperimentare in cucina? Non temere: la creatività e il risultato dipendono comunque da te!