Una sana alimentazione: la frutta per merenda!

 

Un’alimentazione corretta e equilibrata è molto importante per la salute. Per crescere bene serve mangiare frutta e verdura in tutti e cinque i pasti che di solito facciamo ogni giorno: ogni tipo di frutto e ogni tipo di verdura fornisce al nostro corpo i nutrienti necessari a mantenerlo sano e ben alimentato!

Mangiate verdura a pranzo e a cena e frutta a colazione e nella merenda del mattino e del pomeriggio. La merenda in particolare è il momento migliori per mangiare un frutto: lontano dai pasti la assimiliamo meglio e ci aiuta a tenere sotto controllo la fame fino al prossimo pasto. Una regola da seguire: frutta invece di focacce, merendine, patatine e dolci!

Hai notato che frutta e verdura hanno solo cinque diversi colori?

Rosso, giallo-arancione, bianco, blu-viola e verde.  A ogni colore corrispondono vitamine e tante altre sostanze benefiche che hanno un’importante funzione di protezione del nostro corpo da malattie e fastidi di stagione.

Ma stavamo parlando della frutta!

Per esempio, ciliegie e fragole proteggono il cuore; le arance e i limoni sono ricchi di vitamina C, che ci aiuta a proteggerci dal raffreddore; banane, pere e mele contribuiscono a rafforzare le ossa; l’uva e i mirtilli aiutano la digestione e la memoria; i kiwi contengono anche loro vitamina C ma fanno anche bene alla vista…

Quanta frutta possiamo mangiare a merenda? Almeno una porzione: un frutto di medie dimensioni, come una mela o una pesca, o in alternativa a due frutti piccoli, come le albicocche, le prugne, o i mandarini. La scelta a nostra disposizione è davvero ampia, e cambia di stagione in stagione. Se siete indecisi su quale frutto scegliere per la vostra merenda di oggi pomeriggio, pensate bene alla stagione nella quale vi trovate e scoprite quali sono i frutti tipici di questo periodo dell’anno! Ce lo dicono anche gli scienziati: i prodotti di stagione sono sempre più gustosi e ricchi di proprietà nutritive rispetto a quelli maturati al di fuori del loro arco temporale ideale.

Ecco qualche consiglio su come consumare la frutta!

Scegliamo la frutta matura, è sempre meglio: per assaporare il gusto migliore e ottenere il meglio delle qualità nutritive, la frutta va mangiata nel giusto grado di maturazione.

  • Bisogna lavarla con attenzione: è importante lavare bene la frutta prima di mangiarla, per rimuovere tutte le impurità e poter mangiare anche la buccia.
  • Preferiamo un frutto intero. È vero, le spremute e i frullati sono davvero buoni! Ricordate, però, che è la frutta non lavorata è molto più ricca di vitamine e fibre, e fa molto meglio alla nostra salute.
  • La buccia fa bene! Non è sempre necessario sbucciare la frutta: la maggior parte dei frutti più diffusi ha una buccia facile da mangiare (mele, pere…) e ricca di fibre importanti per il nostro organismo. Certo bisogna scegliere quella dove è indicato che non è stata trattata con pesticidi.

Mangiamo e giochiamo con la frutta

  • Ora che avete scoperto tutti i segreti delle proprietà della frutta, potete decidere cosa mangiare a merenda oggi e nei prossimi giorni, e chiedere alla mamma e al papà di fare merenda insieme scegliendo oggi una pera, domani mattina le fragole… Fate un calendario, e segnate le vostre scelte giorno per giorno. Attenzione alla varietà!
  • Quanti frutti avete assaggiato? Facciamo un gioco! Dividetevi in più squadre e… vince chi ne nomina di più!
  • Per una merenda più varia e ricca di colori e vitamine, fate una macedonia! Scegliete almeno un frutto per ogni colore, tagliateli in forme diverse e create un disegno nel vostro piatto. Fotografate il vostro capolavoro e godetevi la merenda!